C.Q.C. COME COMPORTARSI AL PROSSIMO RINNOVO

Il tempo passa… anche quando si parla di date di scadenza della c.q.c.! Di fatto, la “prima tornata” di rinnovi è appena finita; ma per molti (in particolare per i c.q.c. persone) è già tempo di pensare al prossimo. Ad oggi la procedura resta la stessa: 35 ore di corso con obbligo di frequenza, e nessun esame finale. Purtroppo, molte c.q.c. anche questa volta, scadranno più o meno nello stesso periodo. Ciò comporterà una grossa problematica sia per gli utenti (autisti) che partecipano, sia per gli organizzatori (autoscuole), perché sarà difficile organizzare abbastanza corsi l’ultimo periodo, prima della scadenza del documento. Ricordiamo che scaduta la c.q.c. non si può più esercitare la professione, e non vi sono documenti provvisori di guida validi, se non dopo aver partecipato al corso e richiesto il rinnovo. Passati i 2 anni dalla data di scadenza, oltre al corso di formazione periodica, bisognerà sottoporsi ad un esame (rifare i quiz).

L’attuale normativa prevede la possibilità di partecipare ad un corso di formazione periodica (rinnovo), già da 3 anni e 6 mesi prima della data di scadenza. 

ALLA LUCE DI QUANTO DETTO, CONSIGLIAMO A TUTTI DI “PRENDERSI PER TEMPO”:

  • partecipare ad un corso con largo anticipo (anche un anno prima o più): in modo da poter scegliere in tranquillità date ed orari adeguati alle proprie esigenze.
  • “tenere fermo l’attestato”: non richiedere subito il duplicato, ma attendere la reale data di scadenza. La nuova validità decorre infatti, non da quando abbiamo partecipato al corso, ma da quando si richiede il duplicato. Quindi rinnovando prima non perdiamo nulla!

L’intenzione da parte nostra è di cominciare già da gennaio 2019! Di seguito alleghiamo copia del calendario, che si svolgerà previo raggiungimento numero minimo di 15 partecipanti.

Calendario cqc rinnovo 2019

Consigliamo a tutti comunque di tenere controllate le news.